Un frutto che avete visto ma di cui sapete ben poco. La zucca è anche Halloween ma tanto di più e, passata l’anima festosa, ha davvero tanto da offrire.

Zucca americana

Le origini della zucca sono da ricercare nel continente americano, luogo dal quale provengono la maggior parte degli esemplari attualmente in commercio. Una versione di questa pianta, infatti, esisteva già in Europa prima dei viaggi di Colombo; tali varietà erano però meno diffuse e dal valore minore, tanto che il consumo aumenterà esponenzialmente dopo il 1492.

zuccaGrazie all’incredibile varietà della sua famiglia (vi basti pensare che anche l’anguria è con lei imparentata), tale frutto è coltivato in ogni angolo del mondo escluso l’Antartide. Un popolo in particolare, però, ha legato il suo nome a questa pianta, ovvero gli irlandesi.

La leggenda di Jack o’ Lantern

Celeberrima, infatti, la storia di Jack o’ Lantern, personaggio simbolo del mondo celtico e di Halloween. Secondo la leggenda, vi era un uomo chiamato Jack l’avaro, il quale passava la maggior parte del suo tempo ad ubriacarsi al pub. Ad un certo punto venne il Diavolo per prendere la sua anima, ma questi riuscì a truffarlo e a guadagnarsi la propria immunità per altri 10 anni.

zuccaPassato il tempo egli tornò, ma Jack riuscì ad ingannarlo un’altra volta, questa volta guadagnandosi la salvezza eterna dall’Inferno. Qualche tempo dopo, però, egli morì e provò a raggiungere il Paradiso. Qui però venne scacciato da San Pietro in quanto ubriacone, provando a scendere così all’Inferno; anche qui, però gli fu negato l’accesso per la scommessa vinta con il Diavolo, condannando così l’uomo ad un eterno viaggio fra bene e male. Solo la notte di Halloween, però, la sua anima viene racchiusa in una zucca o in una rapa scavata (in inglese “holloweed”) in modo da permettergli un riposo. Tale oggetto, che al suo interno ha una candela, viene chiamato appunto “Jack o’ Lantern”.

Proprietà

Come l’anguria, la zucca è composta principalmente d’acqua, essendo composta da essa per circa il 94,5 %. Questo fa sì che il frutto sia considerato ipocalorico, con soli 18 kcal per 100 grammi, l’alimento perfetto per chi deve dimagrire.

zuccaDa sempre è considerato validissimo rimedio contro i vermi intestinali, oltre ad essere anche molto efficace per disturbi della vescica e della prostata.

Zucchina, la nuova verdura italiana. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, il vostro appuntamento quotidiano con il lifestyle sostenibile.

Menu