Con la caduta delle foglie arriva finalmente il tempo delle castagne, il frutto per eccellenza dell’autunno. Mentre noi ci prepariamo delle caldarroste, vi raccontiamo la storia di questa incredibile prelibatezza, le cui radici toccano tutto il Mediterraneo.

La castagna e i nostri avi

Le origini di questo frutto sono ancora avvolte nel mistero a causa della sua immensa popolarità in tutto il mondo sin da tempi immemori. Pare infatti che l’albero fosse presente già 10 milioni di anni fa in Asia, Europa ed Americhe, cosa che non ha permesso agli scienziati di scoprirne con esattezza il primo habitat. Tuttavia, è certo che fossero già particolarmente diffuse al tempo dei greci, tanto che lo stesso Ippocrate ne esalta le proprietà mediche. La loro coltura passò poi ai romani, i quali diffusero questa pianta in tutto l’Impero, favorendone il radicamento anche in aree quali Inghilterra e Portogallo. Proprio loro saranno i primi a rivoluzionarne il consumo, trasformandolo nel “cereale che cresce sull’albero”.

castagnaLa castagna ha infatti proprietà estremamente simili a quelle del grano, cosa che, a partire dal Medioevo, le fecero ottenere un ruolo di primo piano nell’economia europea. Con sempre meno territori dediti all’agricoltura e alle frequenti carestie, infatti, questo frutto si trasformò nell’unica salvezza per moltissime popolazioni montane. Esse trasformavano le castagne in farina, riuscendo così a sopravvivere per svariati mesi con l’aggiunta di qualche latticino. Inoltre la sua macinatura era estremamente semplice e permetteva alle famiglie più povere di non ricorrere a mulini, allora tassati dai nobili locali. A partire dalla seconda metà del Novecento, la sua produzione è notevolmente diminuita, restando comunque fra i frutti maggiormente esportati del nostro paese.

Proprietà

La castagna è celebre sopratutto per la sua grande quantità di carboidrati complessi, tanto da esser definita più volte come “l’albero del pane”; ciononostante, essa può vantare anche una discreta quantità di grassi, proteine, sali minerali e vitamine, cosa che lo rendono un alimento estremamente completo.

castagnaSono estremamente indicate in casi di anemia e debilitazione, oltre che contro bronchiti e diarrea. Infine, l’infuso delle sue foglie può essere un ottimo rimedio in caso di infiammazioni di bocca e gola.

Tartufo, tesoro italico. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, il vostro appuntamento quotidiano con il lifestyle sostenibile.

Menu