Ippocrate, il padre della medicina

Visto che domani sarà la giornata mondiale dei malati mentali, abbiamo deciso di raccontarvi la storia del primo grande medico di cui la Storia ci ha lasciato traccia. Ippocrate fu senza alcun ombra di dubbio uno dei padri assoluti della medicina; imponendo per primo il celeberrimo “giuramento di Ippocrate” ed inaugurando una lotta al male che persiste tutt’oggi.

Ippocrate, incarnazione della medicina

Ippocrate nacque nel 460 a.C. a Kos, isola greca del Dodecaneso, da un’importantissima famiglia aristocratica. La loro fama in campo medico era, in realtà, già molto affermata, tanto che il padre si diceva imparentato con Asclepio, dio della medicina. Proprio quest’ultimo spingerà il figliolo ad intraprendere la professione di cerusico, spingendolo a viaggiare per tutta la Grecia. Proprio durante questo suo girovagare, riuscirà a dare il proprio contributo per la cura della peste ad Atene, cosa che gli portò subito grande fama.

ippocrate

Kos, l’isola di Ippocrate

Successivamente si sposterà in Egitto e Libia, all’epoca centri assoluti della cultura mediterranea. Qui perfezionerà le sue conoscenze grazie alla medicina egizia, maggiormente collegata ai culti locali ma, al contempo, decisamente più avanti di quella ellenica. Proprio in virtù di questo suo percorso di natura iniziatica, fu sempre molto scettico riguardo ad un insegnamento “pubblico”, preferendo piuttosto porre fin da subito una sorta di “filtro”. Si spegnerà a 90 anni a Larissa, città della Tessaglia.

Il giuramento di Ippocrate

Le testimonianze e le evoluzioni lasciate da Ippocrate furono qualcosa di assolutamente rivoluzionario, andando ad influenzare per sempre tutta la storia della medicina e del metodo scientifico. Fu il primo, infatti, a creare una cartella clinica, potendo così fare diagnosi e prognosi e portando il focus su sperimentazione ed osservazione. Al contrario dei suoi contemporanei, dava un valore incredibile al rapporto con il paziente, il quale doveva, in un certo senso, essere il “primo medico” di sé stesso. Con il metodo da lui adottato, infatti, quest’ultimo non era più costretto ad obbedire in silenzio, ma poteva fornire indicazioni al cerusico, in modo da poterlo guidare alla cura.

ippocrateProprio in virtù di tale rapporto di fiducia, Ippocrate impose a tutti i suoi discepoli il proprio giuramento, valido tutt’oggi a quasi 2000 anni di distanza. In esso poneva le basi etiche della professione, mettendo ben in chiaro elementi ancora imprescindibili: diffusione responsabile del sapere, impegno a favore della vita, senso del proprio limite, rettitudine e segreto professionale.

Rimedi slow per la febbre. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, il vostro appuntamento quotidiano con il lifestyle sostenibile.

, , ,
bio
N&B, dall’aloe la cosmesi 100% biologica
Face
Face Iulm Fashion Center Milano

Potrebbe interessarti

Menu