SANA 2019, quando l’innovazione parla bio

Si è chiuso ieri il SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale a Bologna, uno dei più importanti in assoluto in Italia, potendo contare su oltre 950 presenze.

SANA, green a 360° gradi

I molti espositori sono stati divisi per tema, andando a coprire ben 3 macro-argomenti. Green Lifestyle, Food e Beauty i 3 affrontati, per un’esperienza sul “pianeta green” davvero a 360° gradi. La fiera ha così potuto dividere il suo spazio, permettendo ad ognuno di essi di mostrare i propri prodotti rivoluzionari ed ecosostenibili. Diamo una breve occhiata a quelli che noi consideriamo “più interessanti”.

Alimentazione: arriva l’ecopack

Ve ne avevamo già parlato tempo fa con la campagna di Zero Waste Spain, al SANA l’argomento torna con estrema prepotenza. Troppi, infatti, i materiali, specie plastici, che ogni giorno buttiamo semplicemente mangiando. Pensate alla quantità di pellicola (de facto) monouso con la quale avvolgiamo gli alimenti, o quella di cui sono fatti pacchetti di patatine ed, in generale, del cibo spazzatura; sprechi senza senso ma che sembrano aver trovato la loro fine.

SANAProtagoniste, infatti, confezioni riciclabili, in modo da durare solo fino alla scadenza del prodotto. Un nuovo modo di fare la spesa, di quelli che a noi piacciono particolarmente. Puntare su abitudini “semplici” da implementare, secondo noi, non può che essere la chiave giusta per far sviluppare in fretta il fenomeno. Speriamo solo riescano a trovare la quadra fra costo del materiale e guadagno in modo da dar finalmente il via alla produzione.

Green: bottiglie filtra acqua e pellicce di bambù

Le innovazioni più sfiziose arrivano sicuramente da questo settore, probabilmente quello che ci tocca più da vicino in quanto consumatori. Per quanto fantasiosi, infatti, è difficile vedere cibi dai materiali tanto diversi di quelli a cui siamo abituati, discorso diverso per quanto riguarda gli oggetti.

Da oggi potremo dar il benvenuto a bottiglie che filtrano l’acqua e a pellicce in bambù, cose che sembrano uscite da film di fantascienza. Quest’ultima, in realtà, non ci sorprende più di tanto. Siamo da sempre grandi ammiratori del bambù e delle sue proprietà, vederlo valorizzato in qualcosa di nuovo non può che farci piacere ed incuriosire.

SANACare&Beauty: piante da ogni dove

A far da protagonista in Care&Beauty è, infine, la flora e i suoi mille tesori, nascosti nei posti più in aspettati. Ecco, allora, la scoperta dell’aceto balsamico come medicamento e di ingredienti tanto esotici ed efficaci. Alga di sendatu, polvere di shikakai, estratto di Nim e microgranuli di noccioli d’albicocca; per rendere voi e la vostra pelle bella, sana e green, questo ed altro.

Volete sapere chi ha vinto il premio di miglior prodotto del 2019 secondo i visitatori? Vai sul loro sito, lunedì 9 settembre annunceranno i vincitori. Artifishal, il nuovo documentario di Patagonia. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, il vostro appuntamento quotidiano con il lifestyle sostenibile.

Boni
Chiara Boni e “La petite robe”, la nuova collezione green
provolone
Alla scoperta del provolone della Valpadana DOP

Potrebbe interessarti

Menu