Rifiuti e spiaggia, 5 consigli per avere impatto 0

Agosto è per antonomasia il mese del mare e della spiaggia, il momento in cui tutti vorremmo solo staccare la testa e lasciarci cullare dal rumore del Mediterraneo, attenzione, però, a non staccarla troppo. Sporcare per sempre questi magnifici luoghi è un attimo; con qualche piccolo consiglio, però, avrete coscienza e spiaggia candida ed immacolata.

•) Portatevi dei sacchetti da casa, meglio se biodegradabili

La madre dei consigli, il gesto più grande e semplice che potrete mai fare se amate la spiaggia e il mare. Buona parte dei rifiuti prodotti dall’essere umano, infatti, impiega almeno 2 settimane a decomporsi, con casi in cui potrebbe anche non completar mai tale processo. Ci sono infatti moltissimi dubbi che le bottigliette di plastica riusciranno mai a scomporsi del tutto, meglio allora portarle a casa e riutilizzarle, di sicuro non abbandonarle in spiaggia. Inoltre, i sacchetti di plastica impiegano a loro volta dai 100 ai 1000 a decomporsi, abbandonarle è un crimine verso il pianeta.

spiaggia

“Ci rivediamo l’anno prossimo”

•) Non fumate

Sappiamo per esperienza quanto sia difficile staccarsi da tabacco, talvolta unico mezzo di sfogo in giornate urbane nervose e complicate, guardatevi intorno però, non siete in città. Approfittate della vacanza per far respirare ai vostri polmoni la brezza marina, immergendoli in suoni e sensazioni che non provavano da un po’. Così facendo starete già sperimentando qualcosa di nuovo, oltre a ridurre il vostro impatto ambientale. Un mozzicone ci impiega infatti ben 1 anno a decomporsi, senza contare lo smog che vi porterete anche in luoghi visitati proprio perché incontaminati. Il meglio, naturalmente, sarebbe smettere proprio, l’importante è non essere in alcun modo causa di problemi ambientali.

spiaggia

•) Staccarsi dal resto del mondo

Un consiglio che non va nella nostra direzione, ma sicuramente il più salutare per voi. Lasciate a casa il telefono quando andate in spiaggia o, se siete in compagnia, portatene solo uno. Sia che andiate al mattino, sia che andiate la sera, troverete lì tutto ciò che state cercando, inutile, allora, avere dello stress portatile. Provate anche ad evitare di ascoltare rumori che non siano naturali, riabituerà le vostre orecchie al rumore della vita, mostrandovi il talento di Madre Natura. Inoltre, una scheda telefonica impiega circa 1000 anni a decomporsi, non vorrete mica impattare tanto a lungo per 2 chiacchiere…

spiaggia

•) Indossare fibre naturali

Avete fatto tanta strada per stare a contatto con la natura, non potete tradire il vostro obiettivo proprio nell’intimo. Perché non acquistare allora un costume in canapa o una camicia di lino? Pensate solo che un tessuto sintetico impiega all’incirca 500 anni per decomporsi nell’ambiente, probabilmente la moda del momento non durerà tanto a lungo. Informatevi e scoprite la storia di questi materiali, vi daranno fantastici spunti per trasformare anche le vostre abitudini cittadine.

spiaggia

•) Non abbiate paura di dare l’esempio

“Tutti miei amici fanno così, lo farò anche io”. Questo, accompagnato da 0 giudizio critico, è il motivo della decadenza del paese e dell’ambiente. Che sia tuo nonno, tuo zio o la tua migliore amica, chi sporca ed inquina ha sempre torto e non per questo va imitato; ricordatevi che fino a qualche anno fa si poteva anche fumare al cinema, abitudine non certo salutare. Se volete davvero fare la differenza, siate voi i primi a dar l’esempio. Basta con la scusa “ma gli altri?”,  mani e testa dovreste averle anche voi, allora perché non fate ciò che credete giusto? Non serve duellare con la spada in mezzo agli squali, ma semplice buon senso ed azioni. Se voi lo farete per primi con costanza e dedizione, vi assicuriamo che il futuro sarà assolutamente verde, dovete però crederci voi per primi.

Breve storia del peperoncino in Italia. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, il vostro appuntamento quotidiano con il lifestyle sostenibile. 

, , ,
spiagge
Spiagge libere in Italia, specie in via d’estinzione
Jova Beach Party
Lo Jova Beach Party ed alcuni leciti dubbi

Potrebbe interessarti

Menu