Olio, tradizione pugliese a Milano

Desiderosi di passare un weekend con il meglio della gastronomia pugliese? “Olio” è una piccola perla nel centro di Milano che vi aiuterà a vivere questo tipo di esperienza, riscoprendo antichi sapori che rischiavano di perdersi.

Una storia d’amore

“Olio” nasce dalla passione di Angelo Fusillo e Paola Totaro, una giovane coppia di professionisti nel campo di marketing e legge. La passione per la cucina è scoppiata qualche tempo fa, dopo essersi concessi tour gastronomici in alcune delle migliori cucine italiane e straniere. E’ grazie a questa esperienza che la coppia ha deciso due anni fa questo ristorante boutique fedele al loro sangue pugliese. Tutto in questo locale è incredibilmente evocativo e riporta con la mente all’infanzia trascorsa al Sud Italia, accompagnati dai migliori sapori del mondo. Pomodorini di Monopoli, burrata di Noci e capocollo di Martina Franca, questi solo alcuni degli elementi che accompagnano l’ospite in una vera e propria esplorazione gastronomica, la quale trova il “protagonista” proprio nell’olio.

Olio

L’interno di Olio

Elemento chiave per il ristorante, quest’ultimo viene scelto con moltissima cura, tanto da affidarsi solo al Frantoio Muraglia di Andria, considerato universalmente come uno dei migliori al mondo e regalato in piccole bottiglie, a mo’ di omaggio, agli ospiti, una volta terminato di inzuppare il pane lievitato con lievito madre, nell’apposita ciotola sempre presente per tutta la durata del pasto. Oltre ad avere alle proprie dipendenze Giovanni Tortora, vero e proprio sommelier ad hoc, il colpo di scena sarà nelle oliere.

OlioPer l’estate 2019, inoltre, il locale che si affida alle giovani, ma già sapienti, mani dello chef Michele Cobuzzi, creando un menù in grado di donare anche un nuovo elemento, fondamentale per il periodo: la freschezza. Da mercoledì a venerdì, lo chef proporrà a pranzo un lunch menu, costituito da un antipasto come il carpaccio di barbabietola rossa con burrata di Noci, due primi come la linguina aglio, olio, peperoncino, cicorietta e limone, un secondo e il sorbetto del giorno. Che dire, una scusa in più per andare a trovarli.

Olio è in piazzale Lavater 1, a pochi passi dalla fermata Porta Venezia.

Un nuovo chef per l’Aldrovandi di Villa Borghese. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

Yoga
Yogafestival a Milano il 21 giugno
albicocca
Albicocca, fra Oriente ed Occidente

Potrebbe interessarti

Menu