Askoll, re delle bici

Dal 1978 è uno dei leader assoluti per quanto riguarda lo sviluppo di nuove tecnologie e, a partire dal 2015, ha scelto di porre il suo know-how per un prodotto all’epoca visionario: scooter e bici elettriche. In questi 4 anni Askoll è cresciuta sempre di più, portando la sua visione del mondo in ogni angolo del globo. I suoi prodotti sono apprezzati in tutto il mondo per efficienza e praticità, in modo da fondere appieno il mondo green e quello slow.

AskollEccellenze Askoll

Nel corso di questa sua breve esperienza, l’azienda italiana ha già raccolto più di un successo, confermandosi come una delle eccellenze più interessanti del Bel Paese. I suoi veicoli sono al primo posto per quanto riguarda le vendite e lo scooter eS1, in particolare, ha persino vinto il Gran Prix 2015 come prodotto dell’anno. Il suo essere full elettric e l’utilizzo delle tecnologie Askoll ha reso il tutto ancor più interessante, mostrando qualcosa di mai visto prima d’ora.

AskollLo scooter produce 0 g/km di Co2 quando usa una fonte rinnovabile, 7,2 g/km in caso di fonte non rinnovabile. Un cambio radicale se pensiamo che un comune motorino endotermico ne produce ben 72 g/km. Per farvi capire meglio l’impatto: in Europa ci sono 11 milioni di scooter, se tutti questi fossero Askoll, il risparmio annuo sarebbe fino a 2 milioni di Co2 in meno.

Inoltre questi mezzi sono incredibilmente economici. La bicicletta si ricarica con 0,05 €, il motorino con 0,30 €, tutti e 2 godono di un’autonomia di 80 km e possono accedere alle zone Z.T.L. delle città. Non solo, la bici non ha targa né bollo e, per legge, viene equiparata ad una manuale; l’altro non paga il bollo per i primi 5 anni e ha il costo assicurativo ridotto del 60%. Insomma, solo buoni motivi per fare il tanto agognato salto elettrico, che sia questa l’estate giusta?

L’esplosione del Car Sharing elettrico.Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

 

 

,
Ichnusa
Ichnusa e le nuove bottiglie green
Marevivo
Marevivo, i nuovi #Greenheroes

Potrebbe interessarti

Selected Grid Layout is not found. Check the element settings.
Menu