bonprix e la sua nuova Sustainable Collection

L’azienda tedesca partorisce un’innovativa linea di capi realizzati solo con materiali riciclati. Un nuovo passo avanti nel mondo green per bonprix che rinnova così il suo impegno per l’ambiente.

Parola d’ordine: sostenibilità

La nuova collezione di bonprix si comporrà 20 capi donna, disponibili in 23 paesi. Quest’ultimi sono realizzati in: cotone biologico, Cotton made in Africa, cotone riciclato, poliestere riciclato e lyocell TENCEL™, tutti impacchettati in sacchetti in plastica riciclata al 100%. Non solo, per la realizzazione di molti di questi abiti sono stati utilizzati processi ecocompatibili quali, ad esempio, tinture e tessuti naturali. Inoltre per tutto il processo di lavorazione è stata limitata il più possibile l’uso di prodotti chimici, risparmiando il 15% di acqua.

bonprixIl tutto si ricollega al grande obiettivo dell’azienda: produrre solo capi in cotone bio entro il 2020, impresa costruita nel corso degli anni e che finalmente sta portando i suoi frutti.

Cotton Made in Africa

bonprix è dal 2005 uno dei principali attori di “Cotton Made in Africa”, progetto nato nel 2005 per volontà di Michael Otto, proprietario del gruppo dell’azienda. L’obiettivo è quello di poter portare anche in Africa condizioni migliori di lavoro e di coltivazione, in modo da poter aiutare l’intero continente a svilupparsi in modo naturale ed ecocompatibile. Proprio in virtù di tutto ciò, avere solo cotone bio entro il 2020 non sembra assolutamente un azzardo.

Attenzione però a pensare la bonprix come coton-centrica, l’azienda fa anche uso del Repreve®, una fibra di poliestere riciclato, e di TENCELfibra ecosostenibile di nuova generazione proveniente solo da foreste certificate.

Fibre vegetali, un nuovo mondo per la moda.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living. 

 

Sentiero degli Dei
Il Sentiero degli Dei, fra mari e monti
Ortica
Ortica, un mondo dietro le punture

Potrebbe interessarti

Menu