Il Sentiero degli Dei, fra mari e monti

Il Sentiero degli Dei, uno dei tratti escursionistici più celebri e affascinanti al mondo, vero e proprio orgoglio campano. Quest’antica strada collega l’intera Costiera amalfitana, unendo storia e leggende di una terra magica.

Non solo mare

La Costiera amalfitana deve il suo prestigio nel mondo ad un mare incredibile e alla favolosa bellezza dei suoi borghi, non tutti sanno però che vi è anche un’altra “strada” per godere delle meraviglie di questi luoghi. Fino al 1850, infatti, per attraversare la costa senza passare dal mare vi era un’unica via: “Il Sentiero degli Dei”. Quest’antico tracciato percorre i Monti Lattari per circa 10 km, snodandosi fra Costiera amalfitana e sorrentina e mostrando i lati più rurali ed autentici di queste terre. Il percorso della durata di circa 4 ore, collega le frazioni di Bomerano e Nocelle ed è tanto antico e secondo la leggenda avrebbe visto passare addirittura degli dei greci.

Sentiero degli DeiSecondo il mito, infatti, le sirene abitavano il poco distante arcipelago dei “Li Galli” e alcune divinità, in ansia per le sorti di Ulisse, scelsero di osservare il loro eroe proprio dal “Sentiero degli Dei”.

In alto e in basso

Anche se storicamente vi era una sola via attraverso questi monti, con il tempo essa ha subito diverse varianti, tanto da identificare due diversi sentieri: uno basso e uno alto.

Sentiero basso

Senza dubbio quello più celebre ed apprezzato in assoluto. Il Sentiero basso è particolarmente per la sue viste spettacolari e per il fatto di essere per lo più in discesa, vantaggio gradito a buona parte dei turisti. Con questo percorso è inoltre possibile immergersi in un magico equilibrio di costa e verde, ottenendo un rapido e fortissimo contatto con la macchia mediterranea, signora assoluta di questi luoghi.Sentiero degli Dei

Sentiero alto

Questo tratto, al contrario del precedenze, mette in luce sopratutto gli aspetti più rurali ed appenninici della regione, incantandoci con animali, grotte e panorami incredibili. Conosciuta addirittura dai romani, questa parte di percorso ci porterà a scoprire appieno la bellezza dei Monti Lattari, tesoro dimenticato dell’Appennino campano. Il Sentiero alto collega Santa Maria del Castello a Bomerano, a differenza di quello basso che unisce quest’ultimo con Nocelle.Sentiero degli Dei

Se siete appassionati di trekking, non perdetevi la nostra intervista a i “Va’ Sentiero”, dal Friuli alla Sicilia seguendo Alpi e Appennini. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

,
amalfitana
La Costiera amalfitana, buen retiro marino
bonprix
bonprix e la sua nuova Sustainable Collection

Potrebbe interessarti

Menu