La Costiera amalfitana, buen retiro marino

Dopo avervi parlato del lato più rurale della Campania, andiamo ora a svelarvi una delle sue eccellenze, da secoli meta di tutti gli amanti del bello. La Costiera amalfitana, grazie alle suoi piccoli ed incantevoli paesini, rimane uno dei luoghi più belli d’Italia.

Corallo umano

L’area iniziò ad acquisire sempre più importanza sotto i romani, i quali, incantati dalla natura di questa costa, iniziarono ad ornarla di un numero sempre maggiore di ville piccoli ma ricchi centri. Furono proprio da essi che ne derivò la struttura di questa parte di Penisola sorrentina, cosa che la caratterizzò per sempre. La Costiera amalfitana non si compone infatti di grandi e pesanti città, ma di piccoli borghi che, uniti, danno vita a questi meravigliosi luoghi. Questo tipo di impostazione ne farà poi le fortune, portando quest’area ad attirare soprattutto mercanti, i quali si stabilirono in queste zone attirati dalla loro bellezza e per l’incredibile mare, uno dei tesori dell’area.

amalfitana

La splendida Positano

Con il passare del tempo dai piccoli borghi nacque una delle più forti e celebre Repubbliche marinare, grazie alla quale la Costiera visse il suo momento di maggior rilievo politico e non solo. Caduta in disgrazia con le invasioni normanne, l’area conobbe una vera e propria rinascita a seguito del “Grand Tour”, celeberrimo viaggio organizzato dalla borghesia europea con l’idea di ammirare le bellezze del continente, nel quale la Costiera aveva un ruolo imprescindibile.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

, ,
Ecoalf
Ecoalf: abiti riciclati dal mare
Sentiero degli Dei
Il Sentiero degli Dei, fra mari e monti

Potrebbe interessarti

Menu