A Tahiti con Gauguin

Un film che ripercorre le tracce del grande pittore francese a Tahiti, sua patria d’adozione. Riviveremo tutta la magia delle sue opere e della sua vita, osservando nel frattempo luoghi di straordinaria bellezza.

Gauguin a Tahiti, il paradiso perduto

Ripercorrendo le tracce di una biografia che appartiene ormai al mito e di una pittura raffinatamente primordiale, il film evento, che vanta una colonna sonora originale firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino, ci guiderà infatti in un percorso tra i luoghi che Gauguin scelse come sua patria d’elezione e attraverso i grandi musei americani dove sono custoditi i suoi più grandi capolavori: New York col Metropolitan Museum, Chicago con il Chicago Art Institute, Washington con la National Gallery of Art, Boston con il Museum of Fine Arts.

Gauguin

La tomba di Gauguin a Hiva Oa

Sarà però ad Hiva Oa, la dimora degli dei, il luogo in cui comprenderemo l’arte del pittore parigino. Proprio qui decise infatti di passare i suoi ultimi anni di vita, e proprio su quest’isola gli è stato dedicato un piccolo museo, la Maison du Jouir, residenza in cui il post-impressionista soggiornò per anni. Sempre qui, decise poi di farsi seppellire, rendendo questo angolo di Tahiti uno dei più artisticamente interessanti in assoluto.

Parola d’artista

Il racconto sarà accompagnato anche dalle parole dello stesso Gauguin, con brani tratti da testi autobiografici, dalle lettere a familiari e amici e alla moglie Mette, alla quale Paul scriverà: “Verrà un giorno, e presto, in cui mi rifugerò nella foresta in un’isola dell’Oceano a vivere d’arte, seguendo in pace la mia ispirazione. Circondato da una nuova famiglia, lontano da questa lotta europea per il denaro. A Tahiti, nel silenzio delle notti tropicali, potrò ascoltare il ritmo dolce e suadente del mio cuore in armonia con le presenze misteriose che mi circondano. Libero, senza problemi di denaro, potrò amare, cantare, morire”.

La pellicola verrà distribuita da Nexo Digital, una delle case di produzione da sempre più attive nel mondo dell’arte e che ha di recente prodotto, in collaborazione con Sky Arte, alcune delle più belle biografie legate al mondo della pittura. Il film sarà disponibile nelle sale dal 25 al 27 marzo, non perdetevelo, la primavera è la stagione di Gauguin.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

 

 

, ,
città
Settimana Slow: il rumore della città
Greta
Greta Thunberg e i terribili bambini verdi

Potrebbe interessarti

Menu