La plastica è sempre di più riconosciuto come “il Problema” del nostro millennio e l’attenzione ad inquinar di meno si vede ovunque. Uno dei prodotti in cui la plastica è più inutile è senza dubbio lo spazzolino, ma come sostituirla? Semplice: con il bambù.

Uno spreco di plastica

spazzolini bambùNella vita si consumano in media 300 spazzolini a testa, se pensiamo all’utilizzo medio che ne facciamo e alla loro durata, ci accorgiamo del danno. Ognuno di quegli spazzolini impiegherà in media 1000 anni a decomporsi, lasciando sulla sua strada minuscoli resti, ormai dispersi nell’ambiente. Non solo il manico, pensate alle setole con i loro fili. Basta che uno di questi si stacchi per aver comunque danneggiato per sempre l’ambiente. Troppo piccolo infatti per essere recuperato, questo rifiuto nel frattempo si disperderà, andando a finire chissà dove e, probabilmente, passando per la nostra catena alimentare. Qualcosa di tanto piccolo ed innocuo, eppure, con il passare degli anni altrettanto distruttivo. 

Bambù, “l’acciaio vegetale”

spazzolini bambù
Il leggendario ponte Anlan sul fiume Min

Da anni però possiamo assistere ad una sempre più grande riscoperta di un nuovo materiale, uno dei più sorprendenti e, naturalmente, del tutto ecosostenibile. Stiamo parlando del bambù, quello che oggi è chiamato “l’acciaio vegetale”. Gli utilizzi di questo legname sono pressoché infiniti e vanno ad intrecciarsi con antiche e lontane culture, più avanti approfondiremo sicuramente, che lo hanno mostrato al mondo solo di recente. Grazie alla sua straordinaria resistenza meccanica a trazione e compressione e alla sua incredibile velocità di crescita, negli anni è stato adoperato per gli usi più disparati. Pensate che in Cina è stato utilizzato per un ponte durato oltre 1700 sul fiume Min, qualcosa di incredibile.

Igiene ecosostenibile

Con queste premesse è ormai chiaro quale sia il futuro per il pianeta, ma il vostro? Ricordate che ogni vostro più piccolo gesto ha una conseguenza, meglio allora iniziare la giornata con la coscienza e il sorriso puliti. Ormai sono da tempo in commercio degli spazzolini in bambù, più belli e sostenibili di quelli tradizionali. Avrete un manico duro come l’acciaio e delle setole tanto morbide che non vorrete mai separarvene. Inoltre essendo naturale avrete la sicurezza che nulla vada oltre al tempo prestabilito e starete in ordine con la coscienza. Più avanti vi porteremo i migliori spazzolini in bambù disponibili in Italia.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e Instagram, ogni giorno il vostro Diary of Slow Living.

spazzolini bambù