DiCE è il nuovo dispositivo IOT, Internet of things, che rivoluziona la gestione dell’energia elettrica, aiutando gli Italiani ad avere una maggiore consapevolezza dei consumi e ad essere più sostenibili. Il sistema smart di ABenergie, produttore e fornitore nazionale di energia elettrica rinnovabile e gas naturale, è comunicativo e parla con la luce: attraverso i segnali luminosi, aiuta il consumatore a usare l’energia in modo consapevole.

Fotografia © Sebastiano Rossi

Il design di DiCE è stato affidato all’architetto e designer Marco Acerbis, ed è stato selezionato dall’ADI per il premio Compasso d’Oro 2018. Acerbis, classe 1973 e laureato in architettura al Politecnico di Milano, dopo un’esperienza a Londra fonda il suo studio in Italia dove spazia, a livello lavorativo, dall’architettura al design. Alcuni dei suoi lavori più interessanti sono la lampada Vertigo disegnata per Fontana Arte, che viene inclusa nella collezione permanente del Vitra Design Museum; la maniglia Prius disegnata per Colombo Design, che vince la Menzione d’Onore al XXI Compasso d’Oro ADI 2008; la poltrona Kloe disegnata per Desalto, che si aggiudica il Red Dot Design Award 2009; il rubinetto Wave disegnato per IB Rubinetterie, che vince il Red Dot Design Award 2015.

«L’interazione fisica con l’utente», spiega Acerbis, «ha rappresentato uno degli aspetti più complicati del progetto di questo prodotto. Poiché c’è quasi un contatto con la mano, la forma non ha solo un’importanza dal punto di vista visivo, ma deve essere attraente. Anche i materiali giocano un ruolo di primaria importanza per il tatto. Forma e materiali quindi che attraggono l’utente, che invitano a toccare il DiCE, ad utilizzarlo, ad interagire, anche per giocare. Una delle funzioni è infatti quella del gioco: quando appare il rosso, chi prima tocca l’apparecchio si aggiudica la vincita. Insomma, un apparecchio non solo bello da vedere, ma anche utile sotto tutti gli aspetti».

 

 

Una luce magica che ti dice quanto stai consumando in maniera immediata. Il colore della sua luce, infatti, varia in funzione dell’andamento dei consumi in tempo reale: al segnale luminoso verde o blu, ti dice che i consumi della tua casa sono nella media; quando diventa giallo o arancione, allora sai che l’abitazione sta consumando in modo più cospicuo, mentre se diventa rossa e lampeggiante sei vicinissimo al limite di kilowatt che il tuo contatore elettrico può gestire e c’è rischio di blackout.
A richiesta, DiCE può anche realizzare piccoli scenari luminosi o avere funzione di illuminazione wireless d’emergenza.

Dice fa parte di un sistema completo di gestione dell’impianto: viene gestito tramite l’omonima app per iOS e Android, cuore e fulcro analitico della proposta, che permette non solo di visualizzare i dati raccolti ed eseguire check-up e monitoraggi energetici, ma educa e sensibilizza il consumatore ad un uso più sostenibile dell’energia elettrica tramite le notifiche push. DiReader è invece il lettore dei consumi elettrici: installato vicino al misuratore della potenza elettrica, utilizza le informazioni fornite dai LED presenti sulla parte anteriore del contatore, per trasmettere i dati di consumo al dispositivo DiGateway, ultimo tramite che li trasmettere infine a DiCE e alla sua app.
Il core del progetto, ancora una volta, è quello intuitività: è un’installazione fai da te, facile e rapida, senza interventi sull’impianto elettrico. DiCE sarà presto disponibile sul mercato ad un prezzo di 299 euro, che è comunque molto meno di quanto farà risparmiare.

 

 

Questo piccolo dispositivo intelligente è un esempio di come oggetti di design quotidiano possano essere declinati nell’Internet of Things in miriadi di oggetti funzionali, definendo un trend che ha il potenziale di cambiare il mondo esattamente come lo ha cambiato Internet.

 

www.diceworld.it
www.abenergie.it