Nel cuore della campagna toscana, a breve distanza da Volterra e San Gimignano, si trova l’Antico Borgo di Pignano, un insediamento risalente all’età etrusca caratterizzato da una signorile Villa del XVIII secolo.

Negli ultimi quindici anni importanti interventi di recupero, sia architettonico che paesaggistico, sono stati condotti seguendo rigorose tecniche di restauro conservativo. Quest’ultime tese alla protezione della tipicità delle strutture locali e al mantenimento del patrimonio storico, mirando principalmente più al restauro che alla ricostruzione.

Oggi, la tenuta di Borgo Pignano si estende per più di 300 ettari fra boschi incontaminati, panorami fiabeschi con stagni e laghetti, orti coltivati secondo regime biologico e biodinamico. Un mix di natura, comodità ed eleganza che ha riportato l’antico borgo in una dimensione di armonia e vitalità che non conosceva da oltre un secolo.

 Nell’ala ovest della villa, si trova il Ristorante Villa Pignano. Qui l’atmosfera è, come nell’intera struttura, semplice ma elegante con l’utilizzo di prodotti artigianali del territorio.

Vincenzo Martella, Executive Chef di Borgo Pignano dal 2015, è un convinto sostenitore dell’utilizzo di sole materie prime biologiche di stagione e provenienti dal territorio circostante.

L’orto biologico, di oltre un ettaro, è fonte di continua ispirazione: ogni ortaggio è raccolto a mano solo quando raggiunge la maturazione ideale. Qui si producono farine pregiate e antiche che vengono usate per produrre (con lievito naturale) i diversi tipi di pane, la pasta fatta in casa e i vari dolci.

Come l’orto, anche la fattoria biologica è fonte diretta di approvvigionamento per il Ristorante Villa Pignano fornendo salumi, carne e uova.

L’edificio principale di Borgo Pignano è una maestosa villa del XVIII secolo. Collocata sulla cima di una collina, la villa offre viste imperdibili sugli uliveti, i vigneti, i campi della tenuta e sui boschi. Circondata da tradizionali giardini all’inglese, si affaccia su paesaggi mozzafiato che sono rimasti intatti fin dal Rinascimento. La villa accoglie quattordici eleganti stanze e suite, alcune delle quali presentano affreschi originali, tutte con bagno privato in marmo e travertino.

Uno storico immobile del XIII secolo, adiacente alla Villa, offre l’opportunità di soggiornare in un autentico edificio di età medievale. Infatti, la Canonica, in altre parole “la casa del prete”, presenta alcuni eccezionali elementi originali, come la costruzione in pietra, le magnifiche arcate e le colonne, i soffitti a volta, i raffinati pavimenti in terracotta e gli affreschi perfettamente restaurati.

A pochi passi dalla villa, dalla Canonica, dal ristorante, dai giardini e dalla piscina si trovano cottages e casali dove alloggiare e rilassarsi immersi nella natura.

Ad arricchire l’esperienza a Borgo Pignano, molte le attività a disposizione degli ospiti, tra cui corsi di yoga e pilates, corsi di pittura, equitazione, trekking, mountain bike, corsi di cucina e attività concepite per sviluppare le affinità artistiche dei più piccoli.

Borgo Pignano produce inoltre prodotti alimentari e cosmetici a proprio marchio sia per la vendita che per utilizzo interno. La scelta è ampia e varia fra: Pasta biologica, trafilata a bronzo; Miele delle api di Borgo Pignano completamente privo di trattamento; Sale aromatico finissimo delle saline di Volterra; Legumi e cereali biologici, direttamente dai campi della Tenuta; Confetture e creme provenienti dall’orto biologico e lavorate poi nelle cucine di Borgo Pignano; Pane fatto con le farine di Borgo Pignano e con lievito naturale e prodotti cosmetici arricchiti da lavanda naturale coltivata nei campi della tenuta.