Tutto ciò che costruisce l’uomo è destinato a inquinare, riconosciamolo e , soprattutto, ricordiamolo ad ogni pié sospinto per tutte le scelte di vita – di spesa, di spostamento, di alimentazione, di costruzione, di ristrutturazione –  dobbiamo compiere. Non ci si pensa mai, ad esempio, all’inquinamento e lo spreco di energia prodotti dalle nostre case, a partire dalla loro costruzione, dall’iniziale sottrazione del suolo stesso alla natura selvatica o all’agricoltura. In questo senso, sempre di più l’ingegneria edilizia sta cercando soluzioni costruttive, ma soprattutto di riqualificazione di vecchi edifici (sempre più numerosi), che siano il più sostenibili possibile.

Dalle parole di Roberto Cereda, co-founder della società di progettazione LOMBARDINI22 , il quadro della situazione in Italia: “Nessuno può mettere in dubbio quanto la sostenibilità energetica sia oggi un tema inevitabile, urgente e trasversale a qualsiasi agenda politica, tecnica e, ormai, anche individuale. Ma per quanto riguarda il settore immobiliare, tale tema investe una massa critica particolarmente rilevante. A livello globale, oggi gli edifici assorbono il 50% delle materie prime, consumano il 50% dell’energia, emettono oltre il 40% di CO2, producono più del 25% dei rifiuti. Ciò è anche dovuto al fatto che la maggior parte del costruito è di vecchia concezione e, di conseguenza, molto inefficiente. Solo guardando all’Italia, circa l’80% degli edifici ha più di 40 anni di età (fonte CRESME), un enorme terreno da dissodare che richiede un grande sforzo collettivo”.

Lombardini22 fa la sua parte. Nei progetti in cui è coinvolta, la sua mission è creare valore e generare fiducia stimolando la crescita e lo sviluppo in tutta la comunità real estate. Obiettivo che persegue attraverso una progettazione multiautoriale, basata su un’attività di analisi e consulenza strategica pre e post progetto sviluppata da professionisti specializzati in diverse discipline. La mission energia, in particolare, è un task primario della business unit L22 Engineering & Sustainability.

Sempre più importanti e imprescindibile per Roberto Cereda gli aspetti legati alla sostenibilità e alla innovazione per lo sviluppo di progetti di riqualificazione nel mondo terziario, oggi Roberto guida un team di ingegneri, specialisti e certificatori interni  che garantiscono la sostenibilità di ogni progetto, specialmente nel campo dei Data Center. Un impegno che gli viene ricosciuto recentemente con la sua elezione nel consiglio di indirizzo di GBC Italia (Green Building Council Italia), Associazione no profit che fa parte della rete internazionale dei GBC presenti in molti altri Paesi. Grazie a un accordo di partenariato con USGBC, GBC Italia adatta alla realtà italiana e promuove il sistema di certificazione indipendente LEED® (Leadership in Energy and Environmental Design) i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto.
GBC Italia promuove un processo di trasformazione del mercato edile italiano: il sistema di certificazione legato al marchio LEED stabilisce, infatti, un valore di mercato per i “green building”, stimola la competizione tra le imprese sul tema delle performances ambientali degli edifici e incoraggia comportamenti di consumo consapevole anche tra gli utenti finali.
Roberto Cereda ha così commentato il nuovo incarico: “La mia volontà principale è quella di ampliare e promuovere il più possibile la diffusione di una cultura dell’edilizia sostenibile. Sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’impatto che le modalità di progettazione e costruzione degli edifici hanno sulla qualità della vita dei cittadini è centrale nella mission dell’associazione. Per risultare ancora più pragmatici, è importante sottolineare che l’efficientamento energetico non è solo un atto di dovuta sensibilità nei confronti dell’ambiente, ma anche un veicolo dagli interessanti ritorni economici. La sostenibilità è e deve essere un elemento fondante la strategia d’impresa”.

Info: lombardini22.it

pg