Stuffed zucchini alla maniera thailandese

On giugno 23, 2017 by Green Dandy

In Thailandia raramente troverete della verdura ripiena, salvo le zucchine.

Loro preferiscono farcire le zucchine con una salsa a base di cocco, ma è una proposta troppo hard per gli italiani, non troppo avvezzi  ai sapori agro-dolci.

Noi vi proponiamo le zucchine ripiene alla thailandese, ma come le farebbe un altro asiatico, un cinese o un giapponese, probabilmente, perché useremo alghe wakame e dulse, due specie di alghe coltivate e commercializzate ormai ovunque nel mondo.

Ecco le nostre stuffed zucchini, alla maniera thailandese

INGREDIENTI

3 zucchine medie o grandi (vanno bene anche pomodori cuore di bue o altro pomodoro grande)

60 gr di pan grattato, meglio se di qualità (da pane di kamut, o integrale, o di farro)

10 grammi di alghe wakame

10 grammi di alghe dulse

1 mela

Olio extra vergine di oliva

Sale e pepe

PROCEDIMENTO

Lessate leggermente le zucchine, tagliatele a metà per la lunghezza e svuotatele dalla parte morbida interna e dai semi, se ci sono, dipende dalla maturità dell’ortaggio. La polpa va posta nel bicchiere di un frullatore, aggiungendo le alghe wakame precedentemente tenute in ammollo per dieci minuti, la dulce tagliata a pezzetti, filo d’olio, sale e pepe e il pan grattato. Frullate finché il composto non vi appare omogeneo e ben amalgamato. Se l’impasto rimane troppo asciutto, aggiungete un filo di acqua e un altro filo d’olio evo.

Farcite le zucchine con l’impasto ottenuto e disponete in una teglia precedentemente unta con olio, infornate a 180° per circa 20’, finché la superficie del ripieno nelle zucchine non apparirà ben asciutta e una patina croccante non sarà apparsa in superficie. Vi sveliamo un segreto: questo piatto è buonissimo anche crudo!

Le alghe apportano calcio, omega-3, vitamine del gruppo B, magnesio, ferro. Ma ha un alto contenuto di iodio per cui è scongliato in persone che soffrono di ipertiroidismo.

Tenete sempre presente le alghe nella vostra dieta, nelle giuste quantità, però.

pg