Secondo la medicina macrobiotica, i disturbi del sonno derivano da squilibri energetici ordinati in quattro grandi gruppi (terra, legno, fuoco, acqua) che a loro volta indicano sintomatologie dovute al malfunzionamento di gruppi di organi interni. Ogni disturbo del sonno sembra comunque causato inevitabilmente dall’avere introdotto nel nostro corpo alimenti yang che caricano eccessivamente di energie il nostro organismo. Da evitare prodotti secchi e tostati come caffè e cacao, eccessivo consumo di sale che crea carenza di magnesio, cibi piccanti, alcool e, chiaramente, sostante eccitanti. Mentre la macrobiotica, attraverso alimenti specifici, cerca di riequilibrare l’organismo per garantire un sonno profondo e sereno, vediamo, secondo la scienza tradizionale, quali sono gli alimenti da privilegiare per un riposo notturno davvero ristoratore.

Molte ricerche nelle Università in tutto il mondo stanno ricercando il legame tra alimentazione e buon sonno. Le ricerche della Pennsylvania University, sono giunte a delle conclusioni molto chiare. Bisogna innanzitutto stare attenti ad introdurre, attraverso il cibo: alfa-carotene, selenio, acido laurico e calcio, assolutamente necessaria la vitamina D (per molti altri motivi, oltre al buon sonno) e il licopene. Sali minerali per un sonno non disturbato da risvegli notturni o movimenti nervosi degli arti sono: potassio, magnesio e zinco e calcio.

Ecco di seguito la TOP TEN per dei sweet dreams:

1 – Carote

Contengono vitamina B6, vitamina A e C, oltre al carotene che assicura sonni lunghi e sereni.  Consumando carote crude, avrete il maggiore beneficio possibile.

 

 

 

2 – Noci

Le noci sono un toccasana in questo caso, contenendo melatonina, l’ormone che regola il riposo. Ricche anche di preziosi Omega 3, vitamina E, manganese e biotina. Sono sufficienti 10 gherigli al giorno.

3- Yogurt vegetale

Ricco di proteine e calcio, se mangiato con frutta fresca e miele, accompagneranno meglio i ogni sogni.

4- Semi di zucca

Grazie al triptofano e allo zinco (precursori della serotonina e della melatonina) di cui sono ricchi rappresentano davvero uno dei migliori rimedi. Contengono anche vitamina E, manganese, proteine e ferro. Il quantitativo da consumare è un quarto di tazza.

5- Funghi

Contengono selenio, ottimo antiossidante, e ancora vitamina D, potassio, vitamina B2 e B3.

6- Pomodoro

Ormai tutti sanno che è ricco in licopene, un vero toccasana per sonni sereni. È inoltre un potente antiossidante e fa bene al cuore e al sistema scheletrico.

8- Olio di cocco

A differenza di ciò che accade con il burro (grassi animali), contiene grandi quantità di acido laurico, associato a sonni profondi.

9- Kale, o cavolo riccio

Il cavolo riccio, anche nero, è il più famoso e richiesto dei superfood per le numerose qualità benefiche. Infatti è ricchissimo in calcio, potassio, magnesio, vitamine K, A e C, ferro, Omega 3 e alfa-carotene che, come abbiamo visto competono tutti ad assicurare un buon sonno.

9 – Salse soia: shoyu o tamari

L’una contiene glutine, mentre il tamari va bene per intolleranti al glutine e celiaci. Questo è più un consiglio che un cibo pro-sonno. Poiché il sale, soprattutto se di cattiva qualità, rende nervosi anche durante il sonno (oltre che fare alzare la pressione), consigliamo l’uso delle salse di soia, anche per la cottura dei cibi. Sonni migliorati, salute potenziata.

10- Acqua

Non lo avremmo detto, ma pare che una buona idratazione faccia bene anche al nostro sonno. E non solo a quello.

 

pg