Sono stati resi noti i nomi degli 8 chef provenienti da tutte le cucine del mondo che si contenderanno il 4° THE VEGETARIAN CHANCE, premio internazionale per chef professionisti, da un’idea dello chef stellato Pietro Leemann e del giornalista Gabriele Eschenazi.

L’associazione – che porta lo stesso nome del premio –  che organizza ogni anno la gara internazionale tra chef per decretare chi, tra di loro, interpreta in modo più soddisfacente (a giudizio di una giuria di esperti) la cucina con ingrediente vegetali, nasce  a ridosso dell’Expo 2015, la manifestazione mondiale tenutasi a Milano che ha discusso di cibo e di alimentazione.

The Vegetarian Chance – lo recita proprio lo statuto – “ha quale fine l’approfondimento e la promozione della cultura e della cucina vegetariana. Per il raggiungimento delle predette finalità, l’Associazione potrà organizzare conferenze, corsi, seminari, gruppi di studio, concorsi di cucina, attribuire premi e attestati, pubblicare testi e documenti, intraprendere viaggi di studio, cooperare con istituzioni e aziende pubbliche e private, attivare un’editoria per la pubblicazione di libri, giornali, newsletter, supporti multimediali, documentari e simili”.

 

Ecco quindi anche la nascita del primo libro in seno alla associazione. Recentissima, infatti, la pubblicazione del libro “Veg per scelta”, opera a quattro mani, quelle dei soci fondatori di TVC, con una ricca sezione di ricette italiane rivisitate in versione veg. Nel volume gli autori hanno associato alla proposte di ricette italiane innovative le ragioni storiche e contemporanee della scelta veg avvalendosi anche del contributo di tre esperti come: Carlo Modonesi, docente di Ecologia umana, ambiente e salute; Michela De Petris, già medico chirurgo all’Istituto Nazionale dei Tumori; Monica Oldani, psicobiologa dell’Istituto di Medicina legale e Legislazione veterinaria all’Università di Milano.

 

 

 

Ma ecco i nomi degli chef che chi avrà la fortuna di partecipare alla competizione, potrà conoscere personalmente e, soprattutto, assaporare le loro opere d’arte culinarie di alta cucina vegetale.

1) Gianluca Casini ristorante L’arte in cucina (Düsseldorf – Germania)
www.arteincucina.de

2) Gijs Kemmeren Herberg de Kop van’t Land Hotel Restaurant (Dordrecht- Olanda)
www.kopvanhetland.nl

3) Rafael Rodriguez  ristorante Quechua (Milano)
www.quechuaristorante.com

4) Daniele Succi ristorante e Hotel I-Fame (Rimini)
www.i-fame.it

5) Hitoshi Sugiura  ristorante Patinastella (Tokyo – Giappone)
www.patinastella.com

6) Fabio Vacca Hotel Relais e ristorante Villa del Golfo (Cannigione – Sardegna)
www.hotelvilladelgolfo.it

7) Andrea Valle ristorante Piccolo Lago (Verbania)
http://www.piccololago.it/

8) Lennart van Weert Sandton hotels and restaurants Chateau de Raaye (Baarlo – Olanda)
www.sandton.eu

Si tratta di quattro italiani, due olandesi, un giapponese e un peruviano residente in Italia. Non tutti i cuochi sono necessariamente vegetariani, ma le ricette da loro presentate sono tutte di alto livello e testimoniano come la cucina vegetariana stia crescendo e abbia molti margini di crescita.

Il concorso si svolgerà il 28 maggio al ristorante Joia dalle 10.30 alle 14.00. La proclamazione dei vincitori e la premiazione sono previsti per le ore 16.00 al Teatro Franco Parenti nell’ambito del programma del Festival.

La giuria presieduta da Pietro Leemann sarà composta da: Franco Berrino, oncologo, Davide Oldani, chef, Stefano Bocchi, professore in scienze agrarie, Claudia Zanella, attrice vegana, Luca Ferrua, giornalista de La Stampa.

Il concorso al ristorante Joia sarà aperto dalle 11.30 alle 14.00 su registrazione (thevegetarianchance@gmail.com) a giornalisti e addetti ai lavori.

Il Festival The Vegetarian Chance si svolgerà il 27/28 maggio al Teatro Franco Parenti e negli attigui Bagni Misteriosi. Il programma completo e la cartella stampa saranno disponibili nei prossimi giorni.

Tra le novità: The Vegetarian Market a cura del Mercato della Terra di Slow Food, una maratona culturale vegetariana, da Israele l’opinion leader vegana Ori Shavit.

Info: thevegetarianchance.org

pg