FERRAGAMO E ORANGE FIBER, UNITI PER CELEBRARE IL 47° EARTH DAY

On aprile 22, 2017 by Green Dandy

Le fondatrici di Orange Fiber, Adriana Santanocito e Enrica Arena, non sbagliano un colpo. Dopo avere fatto incetta di premi e riconoscimenti in Italia e in giro per il Mondo (leggasi profilo sotto), Orange Fiber approda,  in occasione della Giornata Internazionale della Terra, alla prima collezione moda firmata dalla storica griffe italiana, realizzata con i propri tessuti.

L’idea iniziale è quella rivoluzionaria – e speriamo diventi presto una prassi consueta – di introdurre nella moda una filiera di produzione “circolare”, partendo da materiali sostenibili.

Nel 2012 Adriana ed Enrica sono due ragazze sicialiane che studiano a Milano, ma col cuore che rimane nella loro terra, nella loro Catania dove l’industria della spremitura delle arance, lascia un residuo di circa 700.000 tonnellate di scorze da smaltire.

La collaborazione con il Politecnico di Milano sviluppa un processo lavorativo, diventato brevetto già depositato, che permette di sviluppare da quelle scorze una materia prima che, debitamente filata, mette a punto un tessuto molto simile alla seta, con le stesse performance di lavorazione e personalizzazione.

Ferragamo è la prima griffe che coglie l’opportunità, e la sfida, di utilizzare questi tessuti sostenibili dall’alto contenuto innovativo, per una capsule. Personalizza la collezione con stampe inedite create ad hoc dall’architetto e designer Mario Trimarchi, anche lui sicialiano, che inserisce sui tessuti un’idea poetica e trasognata della Sicilia più mitologica, ma non alla maniera dei classici, diremmo piuttosto pavesiana. Del mito dei ricordi più vividi, quelli dell’infazia, quando si scopre per la prima volta, come in una epifania, la meraviglia della natura, del cielo, delle nuvole, del vento e dei profumi. Nascono bianchi svolazzi profumati di fiori di zagara, nuvole danzanti al vento caldo dello scirocco, il viola dei bouganville sui tratteggi scusi delle pale di fico d’india e della pietra lavica.

Un mondo trasognato e mitico che si fissa, attraverso i tagli essenziali dei capi, su una collezione daily wear colta ed esclusiva, da indossare ugualmente con estrema naturalezza e comfort.

La Ferragamo Orange Fiber Collection è visibile in tutte le vetrine dei maggiori flagship store della maison toscana, da Milano, Roma, Parigi, Cannes, fino a Tokio, per poter dire al mondo intero che #sipuòfare: una moda che racchiude le eccellenze italiane, del territorio, della lavorazione, dello stile, dell’arte, in un circolo virtuoso che non ha inquinato il pianeta, ma che al contrario ha recuperato sottoprotti che altrimenti sarebbero dovuti essere smaltiti.

Non resta che informare tutti gli altri brand, italiani ed esteri, che una moda di alto livello, con materiali sostenibili, belli e performati #sipuòfare!

Orange Fiber s.r.l. – Tessuti sostenibili e innovativi da sottoprodotti agrumicoli

Orange Fiber è l’azienda italiana che ha brevettato e produce tessuti sostenibili per la moda da sottoprodotti della spremitura industriale delle arance. Con la collaborazione del Politecnico di Milano, nel 2012 è stato sviluppato un innovativo processo che consente potenzialmente di trasformare le oltre 700.000 tonnellate di sottoprodotto che l’industria di trasformazione agrumicola produce ogni anno solo in Italia – e che altrimenti andrebbero smaltite con dei costi per l’industria del succo di agrumi e per l’ambiente – in un tessuto di alta qualità capace di rispondere al bisogno di sostenibilità e innovazione dei fashion brand. L’innovativo processo è stato brevettato in Italia nel 2013 ed esteso a PCT internazionale l’anno seguente. Iscritta al registro delle startup innovative, l’azienda è stata costituita a Febbraio 2014 da Adriana Santanocito – ideatrice – ed Enrica Arena, con sedi in Catania e Rovereto. I primi prototipi di tessuto dagli agrumi sono stati presentati nel 2014 all’Expo Gate di Milano in occasione della Vogue Fashion’s Night Out. È stato registrato il marchio e testato il mercato dell’industria tessile individuando partner strategici all’interno della filiera che si sviluppa oggi tra l’Italia e l’estero, coinvolgendo le eccellenze del settore. Il primo impianto pilota per l’estrazione della cellulosa da agrumi è stato inaugurato a dicembre 2015 in Sicilia. Orange Fiber è un progetto finanziato da Seed Money, Trentino Sviluppo (programma Operativo FESR 2007-2013 della Provincia Autonoma di Trento con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), e da Smart&Start, Invitalia (Ministero Sviluppo Economico). Sono in fase di realizzazione l’ottimizzazione del processo di produzione industriale e l’ingresso sul mercato. Sostenibilità e innovazione unite alla qualità tipica del Made in Italy contraddistinguono i prodotti del brand e fanno di Orange Fiber l’azienda tessile di riferimento per i principali player del settore moda-lusso attenti alla tutela ambientale e all’esclusività.

Premi e riconoscimenti:

Ottobre 2015 – Premio per l’Innovazione 2015 ADI DESIGN INDEX dell’Osservatorio permanente del Design dell’ADI e finalista del Premio Compasso d’Oro 2016, nella categoria ricerca per l’impresa.

Febbraio 2016 – Premio Global Change Award 2015, iniziativa lanciata dall’organizzazione no-profit H&M Foundation nel 2015 con l’obiettivo di supportare progetti innovativi capaci di rivoluzionare la moda in chiave sostenibile.

Settembre 2016 – Premio Nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi” conferito dal Presidente della Repubblica, per la categoria Design italiano su segnalazione di ADI – Associazione per il Disegno Industriale.

Info: orangefiber.it

gd