Bistrattato socialmente e cacciato da molte cucine stellate, l’aglio è invece un toccasana per la nostra salute. Antibatterico, detossificante e amico delle ossa, queste sono solo alcune delle proprietà dell’aglio. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche e i numerosi benefici di questo superfood, noto e utilizzato da migliaia di anni!

L’aglio (Allium sativum) è una pianta bulbosa originaria dell’Asia centrale e imparentata con l’erba cipollina, la cipolla, lo scalogno e il porro, utilizzata da migliaia di anni. Sono numerose le testimonianze dell’aglio nella storia; pare che gli antichi Egizi lo dessero agli schiavi che costruivano le piramidi per aumentarne la resistenza e per prevenire che si ammalassero. Nell’antica Grecia, gli atleti olimpici avrebbero masticato aglio prima di partecipare ai giochi per migliorare la performance sportiva. Addirittura Ippocrate (circa. 460-370 aC), conosciuto oggi come “il padre della medicina occidentale”, prescrisse l’aglio per una vasta gamma di condizioni e malattie: dai problemi respiratori, come antiparassitario, per migliorare la digestione e ridurre la fatica. Si parla dell’aglio in numerosi testi come l’Odissea, i libri di medicina indiani e la Bibbia. Le proprietà dell’aglio oggi sono ampiamente sfruttate per una serie di condizioni associate al sistema circolatorio e cardiaco come l’aterosclerosi, l’ipercolesterolemia, l’infarto, le malattie coronariche e l’ipertensione ma anche per la prevenzione di alcune forme tumorali. In commercio possiamo trovare l’aglio anche in compresse o tintura madre.

Aglio: benefici per la salute.

Vediamo in dettaglio quali sono i benefici che il consumo regolare di questo alimento porta alla salute.

✓ Rafforza le difese immunitarie Il consumo di aglio è noto per migliorare la funzione del sistema immunitario e potrebbe essere molto utile integrarlo regolarmente nella vostra dieta se siete particolarmente predisposti a raffreddarvi. Infatti, uno studio del 2001 pubblicato su Advances In Therapy, effettutato su 146 volontari e durato 12 settimane, ha evidenziato che il consumo giornaliero di aglio ridurrebbe il numero di raffreddori del 63% rispetto al placebo. La durata media dei sintomi da raffreddore è stata ridotta del 70%, passando da 5 giorni nel gruppo placebo a soli 1,5 giorni nel gruppo che aveva assunto aglio.

✓ L’aglio riduce della pressione Diversi studi tra cui la recente metanalisi del 2015 pubblicata su The Journal of Clinical Hypertension hanno dimostrato la proprietà dell’aglio di abbassare la pressione sanguigna, effetto particolarmente evidente nei soggetti già ipertesi. Secondo gli studi, la quantità di allicina necessaria per ottenere l’effetto ipotensivo equivarrebbe a circa quattro spicchi d’aglio al giorno.

✓ Abbassa il colesterolo L’assunzione regolare di aglio riduce il colesterolo totale e/o il colesterolo cattivo (LDL) di circa il 10-15%, mentre non sembra avere alcun effetto sull’aumento del colesterolo buono (HDL) o sulla riduzione dei trigliceridi.

✓ Migliora le performance sportive L’aglio è stato una delle prime sostanze somministrate per migliorare le prestazioni sportive, fu infatti fornito agli atleti olimpici in Grecia per aumentare la performance. Gli studi effettuati sui roditori hanno dimostrato che l’aglio aiuta la prestazione fisica ma gli studi sull’uomo sono ancora pochi e dai risultati controversi.

✓ Azione detox dell’aglio A dosi elevate i composti di zolfo dell’aglio hanno dimostrato di proteggere contro i danni da tossicità causati dai metalli pesanti. Uno studio del 2011 pubblicato su Basic & Clinical Pharmacology & Toxicology, durato quattro settimane e che ha coinvolto i dipendenti di un’azienda di batterie per auto (e quindi sovraesposti al piombo), avrebbe dimostrato che l’integrazione dell’allicina (1200 μg, tre volte al giorno) sarebbe in grado di ridurre i livelli di piombo nel sangue del 19% e migliorerebbe anche molti altri segnali clinici di tossicità come la cefalea e la pressione arteriosa. L’aglio inoltre svolgerebbe un’azione detox sul fegato, favorendone la depurazione.

✓ Salute delle ossa Gli studi effettuati sui roditori hanno dimostrato che l’assunzione di aglio, così come di cipolle, può ridurre al minimo la perdita di massa ossea aumentando i livelli di estrogeni. L’assunzione di aglio e cipolle ha inoltre dimostrato di avere effetti benefici sull’osteoartrite.

✓ Antibatterico Ricco di vitamina C e zolfo, l’aglio ha proprietà antibatteriche grazie proprio alle alti percentuali di questi componenti. Viene considerato infatti, una antibiotico naturale. Inoltre, se aggiunto regolarmente alla dieta, aiuta a combattere i parassiti intestinali.

Ma soprattutto…il pesto senza aglio cosa sarebbe? Un pestato di basilico.

Fonte: http://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/aglio-proprieta-controindicazioni/