tomatopart1_seeding_heroNel mese di gennaio le temperature sono proibitive ma se il terreno non è preso di mira dalle gelate è possibile procedere alla semina o ai trapianti di numerose piante. Nel caso temiate comunque il grande freddo e siate particolarmente scrupolosi, per evitare qualsiasi rischio, utilizzate un semenzaio, ossia un piccolo ambiente protetto dove far sviluppare i semi di tutti i tipi di piante. A differenza della serra, questa piccola struttura che si può comodamente costruire da soli è riscaldata naturalmente dalla luce solare.

ORTAGGI E VERDURE DA PIANTARE A GENNAIO

Tra le piante con le quali sbizzarrirsi in questo periodo dell’anno ci sono sicuramente gli ortaggi e verdure. Vediamo nel dettaglio quali sono:

  • Aglio
  • Asparagi
  • Cipolle
  • Sedano
  • Piselli
  • Porri
  • Patate
  • Carote
  • Pomodori
  • Melanzane
  • Cetrioli
  • Lattuga
  • Rucola
  • Timo
  • Ravanelli
  • Spinaci
  • Valeriana
  • Finocchi e peperoni, che però vanno seminati in vaso e al chiuso
COSA SI RACCOGLIE A GENNAIO

Per quanto riguarda, invece, il raccolto, gennaio è il mese giusto per la raccolta dei cavoli e delle bietole, del sedano e del radicchio, dei ravanelli e degli spinaci. Ma è innanzitutto il mese nel quale potete godervi, se avete qualche albero da frutta, mele, arance e mandarini. E alcune preziose erbe aromatiche, che appunto si raccolgono proprio a gennaio: rosmarino, salvia, alloro, origano e timo.

Infine, approfittate del periodo di attività meno intensa per rafforzare e rendere più fertile il terreno. Come? Basta scavare o arare per 30-40 centimetri e poi procedere interrando nel terreno compost, ed evitando così l’uso di fertilizzanti chimici. Anche questo è un modo per ridurre gli sprechi, e coltivare prodotti sempre più sani e gustosi.

Fonte: nonsprecare.it