ew_bilancio_2016_emozionale

(L’immagine si rifesce alle capsule compostabili di Lavazza, disponibili sullo store online www.lavazza.it).

Le capsule di caffè in alluminio possono essere riciclate in modo molto efficace in Germania, quando i consumatori li depositano nel bidone giallo o il sacco giallo.

“Siamo in grado di recuperare una percentuale elevata di materiale delle capsule e restituirlo al circuito dell’alluminio”, dice Michael Wiener, CEO di Duales System Holding. Nel 2013, secondo l’Agenzia federale per l’ambiente, 66.500 tonnellate di imballaggi contenenti alluminio sono stati eliminati dalle famiglie private in Germania. Di questi l’85,5 per cento è stato riciclato meccanicamente, cioè trasformato in alluminio nuovo.

Le capsule per il caffé che dopo l’uso contengono ancora i fondi di caffè, parlando in senso stretto, non sono considerati imballaggi secondo un decreto tedesco, e sarebbero così esclusi dalla raccolta attraverso il bidone giallo. Tuttavia, i fondi di caffè non impediscono il riciclaggio delle capsule di caffè, il che significa che i produttori possono richiedere il ritiro volontario attraverso il sistema duale. Alcuni produttori, come Nespresso, hanno aderito a questo sistema – le loro capsule partecipano al sistema duale, e sono quindi sono autorizzati a essere riciclati attraverso il bidone giallo.

“Le agenzie governative interessate hanno verificato che il processo di riciclaggio funziona, e hanno di conseguenza emesso la loro approvazione”, sottolinea Michael Wiener. Le quantità di rifiuti generati da capsule di caffè sono minuscole rispetto alla quantità totale di imballaggi in Germania. Si può vedere come il riciclaggio delle capsule di caffè realizzati in alluminio funzioni in un video: https://www.youtube.com/watch?v=aM20MRUPSTk.

Der Gruene Punkt, “Coffee capsules made of aluminum are ideal for recycling”