Nasce Vù, il primo olio DOP del Vùlture

On settembre 24, 2015 by The Lifestyle Journal

Una nuova etichetta fa il suo debutto nel panorama degli oli italiani di alta gamma: si tratta di Vù, un olio proveniente dalla Basilicata, e precisamente dal Vulture, il vulcano spento presente nel territorio lucano. Vù è il primo olio DOP della Basilicata, voluta dalla maggior parte dei produttori locali che si è riunita sotto l’egida del marchio “Frantoiani del Vulture”.

Presentato martedì 21 settembre nello showroom di Arclinea a Milano, alla presenza dello chef Moreno Cedroni e dell’oleologo Luigi Caricato, questo prodotto è unico al mondo in quanto espressione di cultivar olivicole autoctone. Alle pendici del vulcano, la delicatezza del gusto dell’olio di Ogliarola si fonde con la fragranza ed il sapore lievemente fruttato delle altre varietà locali, dando vita ad un prodotto equilibrato e armonioso dal punto di vista delle caratteristiche organolettiche. Il profumo intenso e fruttato, il colore oro e le sue particolari qualità lo rendono l’orgoglio di una terra agricola da sempre dedita all’olivicoltura e vocata alla qualità. Secondo il parere espresso da Luigi Caricato, oleologo e autore dell’Atlante degli Oli Italiani che ne ha guidato la degustazione, si tratta di un olio a tutto tondo, adatto sia a crudo sia in cottura, aperto ad una molteplicità d’impieghi. Il meglio di sé lo dà con antipasti a base di verdure, cotte o crude, come pure a base di pesce e carne, grazie alla sua bassa acidità e alle note sensoriali mediamente intense ed equilibrate. Un’armonia del gusto confermata ed enfatizzata dalle creazioni dello chef Moreno Cedroni che ha interpretato il nuovo olio Vù in tre piatti: una olio cottura di baccalà con zuppa di pane e vinaigrette balsamica, seguita da un’aromatizzazione a base di tonno bianco e topinambur, per finire con un delicatissimo purè all’olio evo e capasanta. Da oggi, Vù è disponibile online in eleganti confezioni dal design elegante che sottolinea le specifiche caratteristiche del prodotto. Il concept creativo è stato affidato all’agenzia internazionale Hangar Design Group.