foto_2In un pianeta dove le Risorse Sono sempre Più scarse, venire Verra prodotto il cibo di cui le Comunità Hanno bisogno, dove reperiremo L’Acqua Necessaria e dove troveremo Nuove Aree destinate alle COLTIVAZIONI ? Un squadra multidisciplinare di architetti e botanici, coordinato dal professor Stefano Mancuso dell’Università di Firenze, Propone Una Rivoluzionaria resposta un QUESTE Domande. Si chiama Medusa Barge Ed e Una serra agricola galleggiante Che produrre cibo senza Consumare Suolo, Acqua Dolce ed energia. Pensata per Comunità Vulnerabili alla scarsità di acqua e di cibo, La struttura è costruita con tecnologie Semplici e con Materiali riciclati ea basso Costo: è infatti COMPOSTA da un basamento in legno di circa 70 mq Che galleggia su dei fusti in plastica riciclati e da Una serra in vetro sorretta da Una Struttura reticolare. Ideata per sostenere circa a causa nuclei Familiari, E quindi appositamente di Dimensioni Contenute per Rendere Semplice la SUA costruzione. L’acqua dolce VIENE Fornita da dissalatori solari disposti Lungo il Perimetro, ideati Dallo Scienziato ambientale Paolo Franceschetti. QUESTI Sono in Grado di PRODURRE Fino a 150 litri al giorno di acqua dolce e pulita da acqua salata, salmastra o inquinata. Il prototipo funzionante di posta installato dall’ottobre 2014 nel canale Navicelli, Tra Pisa e Livorno.