unnamedVi siete mai chiesti come viveva l’uomo ai tempi del Paleolitico? Alle porte di Cetona, al confine fra Toscana e Umbria il Parco archeologico – naturalistico e dall’Archeodromo di Belverde, è possibile fare un salto nella Preistoria per vedere da vicino e toccare con mano come viveva l’uomo tra il Paleolitico e l’età del Bronzo.

A completare il percorso archeologico è il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, recentemente inaugurato e situato nel centro storico del borgo medievale.

Il viaggio, comincia dal Monte Cetona con la visita al Parco archeologico – naturalistico. Un sentiero di circa 2 km immerso nel verde accompagna i visitatori in una sorta di labirinto naturale tra cunicoli e gallerie, alla scoperta delle cavità che durante la Preistoria erano abitate o utilizzate come luoghi di culto. Tra queste, la Grotta di San Francesco, la più grande e la più ricca di testimonianze del Paleolitico medio, dell’età del Rame e dell’età del Bronzo. Tra le aree più suggestive c’è anche il cosiddetto Anfiteatro, una cava di travertino con gradinate, immersa nella lecceta del Parco.

Durante quest’avventura, i visitatori potranno riscoprire la vita dei nostri antenati, grazie all’Archeodromo, dove è stato ricostruito un villaggio ispirato all’età del Bronzo con capanne a grandezza naturale, fatte di pali in legno tenuti assieme da corde vegetali, e da pareti di terra e paglia e tetti di canne lacustri. Al loro interno, l’atmosfera preistorica rivive con un piccolo forno a cupola, suppellettili e attrezzi da lavoro – quali vasellame, armi e strumenti in pietra, osso e metallo – legati all’attività agricola. Sempre all’interno dell’Archeodromo si trova l’accampamento risalente al Paleolitico medio, ricostruito al riparo di una piccola grotta carsica che si affaccia sulla Valdichiana. Qui l’ambiente di vita e di lavoro è stato riprodotto con tratti naturali ed essenziali, mostrando come i ‘neandertaliani’ vivevano, lavoravano la pietra, il legno e la pelle e cacciavano.

Laboratorio_stesura intonaco

Archeologi per un giorno. L’Archeodromo di Belverde offre a tutti i visitatori, e in particolare ai più piccoli, la possibilità di trasformarsi in “archeologi per un giorno”, con attività didattiche e manuali per sperimentare le tecniche di ricerca, scavo con documentazione grafica, recupero e primo intervento per il restauro dei reperti portati alla luce, ma anche imparare ad accendere il fuoco con pietre focaie e legno e a costruire capanne con terra, canne e corde vegetali. I laboratori didattici vengono realizzati su prenotazione per gruppi o partecipanti singoli e hanno una durata di circa due ore.

Il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona. Il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona è ospitato al piano terra del Palazzo comunale e propone nove sale dotate di postazioni multimediali con schermi touch screen, pannelli didascalici e vetrine espositive con centinaia di reperti che documentano in quattro sezioni di approfondimento la presenza umana sul Monte Cetona dal Paleolitico all’età del Bronzo, passando per il Neolitico e l’Età del Rame. Tra i materiali più significativi esposti figurano i resti di un mastodonte di età pliocenica, lo scheletro di un orso speleo, utensili in selce utilizzati dall’Uomo di Neanderthal, vasellame, oggetti in metallo, osso e pietra risalenti al Neolitico e all’età dei metalli. A questi si uniscono reperti recuperati nella Grotta Beato Benincasa, a Monticchiello, e nella Grotta dell’Orso, a Sarteano.

 

Orari.

Giugno: la domenica e nei giorni festivi dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17,

Luglio e Settembre: dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 19.

Il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona è aperto

Giugno a Settembre dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19.

Il Museo è sempre visitabile su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone.

 

Informazioni utili. Le visite al Parco archeologico naturalistico e all’Archeodromo di Belverde hanno una durata complessiva di circa due ore. L’Archeodromo è accessibile anche ai disabili, ad eccezione della grotta che riproduce l’abitato paleolitico e di alcune cavità. Le grotte di Belverde e gli spazi dell’Archeodromo sono visitabili solo con una guida assegnata presso il Centro Servizi

Biglietti. Il biglietto cumulativo per la visita del Museo, del Parco archeologico-naturalistico e dell’Archeodromo di Belverde costa 7 euro e 5 euro, ridotto, per gruppi scolastici, under 14 e over 65 anni. L’ingresso è gratuito per bambini di età inferiore a 6 anni. La sola visita del Museo costa 3 euro, 2.50 euro il ridotto, mentre la sola visita al Parco e all’Archeodromo costa 6 euro, 5 euro il ridotto.

 

Per ulteriori informazioni,

0578-239219 e 0578-237632;

museo@comune.cetona.si.it

www.preistoriacetona.it.