IMG_7131Dal diario della nostra guida “Wonderfood Italy” quest’oggi portiamo in tavola uno degli ortaggi simbolo dell’estate: il pomodoro. Ilpomodoro è uno degli alimenti base della dieta mediterranea ed è inoltre, utilizzato moltissimo nel periodo estivo.
La nostra amica Assunta Pecorelli, dal suo blog  lacuocadentro.blogspot.it  vi guiderà passo passo, nella realizzazione di una buonissima e sfizionsa Tarte Tatin con pesto e pomodori.

Ingredienti

450 g di pomodori ciliegini
40 g di pinoli tostati
2 cucchiai di pesto alla genovese
sale q.b.
1 cucchiaio di zucchero semolato
 
Per la pasta brisè 
200 g di farina 00
70 g di burro a pezzetti
30 g di pesto alla genovese
4 g di sale
2 uova piccole
10 g di formaggio pecorino grattugiato
Procedimento:
Lavate e dividete i pomodorini a metà, cospargeteli con 2/3 pizzichi di sale fino, collocateli in un colino e lasciateli a perdere la loro acqua per almeno 30 minuti.
Intanto, preparate la pasta brisè riunendo tutti gli ingredienti in un robot da cucina lasciando mescolare per un minuto. Estraete il composto e impastate velocemente fino a formare una palla, avvolgetelo in pellicola alimentare e trasferitelo in frigorifero per almeno 30 minuti.
Mettete una padella sul fuoco, versate lo zucchero e fate caramellare.
Tamponate delicatamente i pomodorini con carta assorbente da cucina, versateli nella padella e lasciate sul fuoco per 2/3 minuti mescolando ripetutamente.
Imburrate una teglia rotonda di 22 cm di diametro e rivestite il fondo con un disco di carta forno.
Adagiate i pomodorini con la parte recisa verso l’alto e cospargeteli con i pinoli ed il pesto.
Stendete la pasta brisè ad uno spessore di 6/7 mm formando un disco poco più grande dello stampo, adagiatela sui pomodorini, premete leggermente e bucherellatela con una forchetta. Infornate ad una temperatura di 180° per circa 20 minuti.
Estraete la tatin dal forno,  rovesciate immediatamente nel piatto di portata ed eliminate il foglio di carta forno. Servitela appena tiepida, ma è buonissima anche fredda, decorata con una manciata di pinoli tostati e foglioline di basilico fresco.