Si chiama Naturespace e a differenza delle altre app che riproducono suoni della natura, Naturespace crea dei suoni in loop di situazioni naturali, come il rumore di un ruscello di montagna o di un lago di notte. L’app di Naturespace, consiste in un vero e proprio viaggio spazio temporale in un luogo dove sono stati registrati i suoni in modo particolare, in vari orari del giorno e in diversi giorni per ricreare una vera esperienza, in cui chiudere gli occhi ed immergersi completamente.

Interessante riflettere sul racconto del suo fondatore, Buehler,  che afferma che 25 minuti di suoni corrispondono a vari giorni di registrazione , per i tanti momenti di silenzio della natura. Ha registrato ovunque in America, dalla Foresta Nazionale del Wisconsin Chequamegnon , al Rifugio St. Vincent in Florida, fino alle Hawaii.

E’ difficile chiudere gli occhi e entrare pienamente in una esperienza “naturale”, ma c’è da dire che la maggior parte dei benefici che la comunione con la natura è in grado di offrire, come il rilassamento e lo sviluppo della creatività, parte proprio dalla mente. Per cui , mettendo da parte l’aspetto visivo Naturespace quest’ app permette un approccio più intenso e personale, quasi una sorta di realtà virtuale.