Gucci lancia la prima pelle a basso impatto ambientale: la “Metal Free” nel settore del lusso. L’innovativo processo arriva dopo mesi di studio e ricerca, e si basa sull’utilizzo di un agente conciante di origine organica che consente di ridurre l’ impatto ambientale della conciatura. Si tratta nello specifico di una metodologia a basso impatto ambientale, priva di cromo che elimina i metalli pesanti mantenendo al tempo stesso elevati livelli di qualità, sinonimo del know-how di Gucci.

Gucci lancia la prima pelle "Metal Free" a basso impatto ambientale nel settore del lusso

Questo tipo di lavorazione basso impatto ambientale, apporta di conseguenza, diversi  benefici ambientali quali il miglioramento della qualità delle acque reflue prodotte dalla conciatura, un considerevole risparmio di acqua nel processo della conciatura (pari a circa il 30%), nonché un risparmio di energia, pari a circa il 20%, dovuto alla minore durata del processo stesso.